domenica 25 novembre 2007

Casabella 759

Un numero, il 759, dedicato agli eventi del 11/09/2001. La copertina (vedi immagine) da una prima indicazione con un semplice "zero" al centro, e l'editoriale dal titolo "Ground Zero: i fatti e la storia" conferma il tema.
Quest'ultimo è scritto da F. Dal Co e rappresenta un excursus che parte dalle origini della "New York Port Authority" passando per il "World trade center", l'11 settembre ed il progetto di D. Libeskind e il futuro del Ground Zero.
Come consuetudine editoriale il numero è suddiviso per tematiche ma con delle differenze rispetto al solito, infatti "opere recenti" viene sparso per il volume seguendo una logica di necessità a seconda dell'argomento trattato; il primo progetto in effetti è strettamente collegato con il tema di copertina e si tratta di:
- SOM, 7 World Trade Center, New York.
Sono collegati al progetto due articoli ricchi di considerazioni, firmati genericamente col nome Casabella, sul quello che è di fatto il primo edificio sul ground zero post 11 settembre.

Successivamente si apre un insieme di "opere recenti" introdotte dal titolo "informe, esile, temporaneo".
Si tratta, come si può ben intuire, di opere di rilevanza ma che sono destinate a non perdurare nel tempo.
- EMBT/Benedetta Tagliabue, Makoto Fukuda, Padiglione espositivo Arcelor, Esch-sur-Alzette, Lussemburgo;
- Studio Marc, Base nautica per il canottaggio "Giulio Pagani", Torno, Como;
- Arturo Montanelli, Aulee temporanee per l'università, Lecco.
Sempre nelle opere recenti vengono presentati due progetti di strutture enologiche col titolo, originale e azzeccato, di "Invecchiare razionalmente":
- Renzo Piano, Cantina vinicola Rocca di Frassinello, Gavorrano, Grosseto;
- Edoardo Milesi, Cantina vinicola Castello di Torre Massari, Cinigiano, Grosseto.
Spezza le "opere recenti" un insieme di opere tutte del gruppo londinese Caruso St. John Architect del quale è presente un breve profilo.
- Caruso St. John Architect, Brick House, Londra;
- Caruso St. John Architect, Nuove Aule per la Hallfield School, Londra;
- Caruso St. John Architect, Gagosian gallery, Londra;
- Caruso St. John Architect, Centro per l'arte contemporanea, Nottingham.
Nell'ultima opera presentata in questo numero si torna a "opere recenti":
- LIN Architects, Alvéole 14, Saint Nazaire, Francia.
In chiusura abbiamo, nello spazio libri (biblioteca dell'architetto) la recensione del libro "Filippo Brunelleschi, di Aldo Bruschi, Electa 2006" nell'articolo "Brunelleschi, innnovatore o moderno?" scritto da Mario Manieri Elia.
Chiude un'ennesima fotografia del complesso J. Wax di F.L. Wright scattata da E. Stoller.

Joystar

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un commento su Correnti d'architettura. Joystar