mercoledì 6 dicembre 2006

Una mostra per Adolf Loos

Riprendo la notizia dritta, dritta da Professione Architetto. Finalmente in Italia una mostra su uno dei grandi Architetti del '900, che diciamocelo chiaramente, non è probabilmente uno dei più apprezzati. E' sempre stato, secondo me, prevalentemente incompreso Loos sia ai suoi tempi che, per certi versi, ancor oggi. Non che la sua opera "Ornamento e delitto" fosse particolarmente stimata dagli avanguardisti (di sicuro gli accademici non l'apprezzavano) ma molte delle sue soluzioni innovative vengono utilizzate normalmente anche oggi senza peraltro tributargli il merito che gli spetta. Infatti, se posso fare un esempio semplice, utilizzare i piani sfalsati tra di loro anche in verticale può sembrarci banale, ma posso scommettere che a nessuno vedendone l'uso in un progetto gli venga in mente "guarda...una soluzione alla Loos!". Invece quando vediamo un piano pilotis ci viene quasi spontaneo pensare a Le Corbusier.
Comunque, per tornare al tema della mostra, questa si terrà da domani (7 dicembre) fino all'11 febbraio prossimo ed ha come titolo: "Adolf Loos: architettura, utilità e decoro", alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna, viale delle Belle Arti, 131 Roma.
Mi piacerebbe visitarla, ma non so se mi sarà possibile...anche se da qui a febbraio ci sarà tempo sufficiente. Spostarsi dalla Sardegna rimane sempre un problema seccante.
Se qualcuno che la visiterà volesse lasciare un commento con impressioni o pensieri in merito sarà una cosa davvero gradita.
La notizia dal sito di Professione Architetto si può trovare qui: http://www.professionearchitetto.it/mostre/notizie/5660.aspx , dove si posso trovare le informazioni più dettagliate in merito.
Joystar

1 commento:

  1. Sempre alla GNAM di Roma e in parallelo a Loos c'è la mostra su Enrico del Debbio, dal 7 dic al 4 feb.

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento su Correnti d'architettura. Joystar